Covid-19. Raccomandazioni per la prevenzione
Presentate il 5 marzo le raccomandazioni per la prevenzione dal professor Silvio Brusaferro nel corso della conferenza stampa presso la Protezione civile che ha tenuto insieme al Presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli [fonte: http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus]

PREVENZIONE: le principali indicazioni

LAVARE LE MANI

Tra le principali raccomandazioni lavarsi spesso e bene le mani, per almeno 20 secondi con acqua e sapone. Quando si è in giro (il meno possibile) se c’è la necessità di lavarsi le mani con urgenza si possono usare delle confezioni portatili di gel disinfettante per le mani. Lavare le mani è una delle migliori forme di prevenzione, tra l’altro a bassissimo costo, che possono attuare tutti.

 

MASCHERINE PROTETTIVE

Più prudenza invece per l’utilizzo delle mascherine protettive, la cui utilità è indubbia in caso di contatti con persone ammalate, ma è principalmente indicata per chi è affetto per non contagiare gli altri.

L’efficacia delle mascherine protettive come dispositivi di prevenzione si misura secondo una scala denominata FFP (Filtering Facepiece Particles, «Facciale filtrante contro le particelle» tradotto letteralmente), numerata da 1 a 3, con grado di protezione crescente

Per essere efficaci in queste situazioni, le mascherine devono essere almeno di categoria FFP2 (garantiscono fino al 92% di efficienza filtrante) o ancora meglio di categoria FFP3 (fino al 98% di efficienza filtrante). Al momento in cui scriviamo, le mascherine di categoria FFP3 sono quasi introvabili, e comunque a prezzi esorbitanti.

Le mascherine FFP1 invece sono di scarsa utilità, avendo un’efficienza filtrante troppo bassa (inferiore all’80%).

LUOGHI PUBBLICI

La maggior raccomandazione in questo periodo, per la massima prevenzione, è evitare di circolare ed evitare i luoghi pubblici. Si raccomanda la massima prudenza e di contingentare le uscite ai casi di necessità.

In caso di necessità (acquisto di beni di prima necessità, o per assistenza sanitaria) è consigliato evitare luoghi affollati. Se non si possano evitare luoghi affollati, mantenersi a debita distanza (minio un metro). In ogni caso evitare per quanto possibile il contatto diretto: non stringere le mani, abbracciare, etc.

PRONTO SOCCORSO

Se si hanno sintomi compatibili con il Coronavirus, evitare di recarsi dal medico o al Pronto Soccorso. Quasi tutte le regioni hanno attivato dei numeri dedicati a questa emergenza. Sarà sufficiente contattare questi numeri, o il 1500, o ancora il 112. Puoi consultare questa mappa per trovare il numero dedicato della tua regione.